Programma del convegno
 /  Asita2022 / Programma del convegno

Programma del convegno

Il ruolo del monitoraggio nello studio e nella gestione del rischio idrogeologico per la tutela del territorio montano
Casa della Cultura di Badia La Villa, 28-30 settembre 2022

28 settembre 2022

10:30    Visita sul Kreuzkofel e pranzo al rifugio

14:30    Inaugurazione del Convegno

15:00    Forme del paesaggio ed evoluzione geomorfologica dell’Alta Badia
Mauro Soldati e Vittoria Vandelli, Università di Modena e Reggio Emilia

15:40  Tecniche di controllo delle frane mediante reti classiche o GNSS, accuratezze, precisioni, aspetti operativi e criticità
Luca Vittuari, Alma Mater Studiorum Università di Bologna

16:00  Fotogrammetria e Laser Scanner per il controllo dei versanti in frana
Marco Scaioni, Politecnico di Milano

16:20    Modello geologico e modello geotecnico, le NTC e la stabilità dei versanti naturali
Francesco Guadagno, Università degli Studi del Sannio
Vincenzo Simeone, Politecnico di Bari

17:00    Coffee break

17:30  Interferometria SAR come strumento per il monitoraggio del territorio, peculiarità e limiti operativi
a cura della Federazione ASITA

17:50    Monitoraggio satellitare dei fenomeni franosi attraverso servizi di ground motion basati su dati interferometrici
Luca Guerrieri, Dipartimento per il Servizio Geologico d’Italia – Ispra

18:10    Utilizzo della tecnica dell’interferometria radar nelle attività di mitigazione del rischio idrogeologico
Nicola Casagli, Università degli Studi di Firenze

18:10    APERIPOSTER

29 settembre 2022

09:00  Le reti di monitoraggio topografico, aspetti progettuali di impianto e valutazione significatività dei movimenti
a cura della Federazione ASITA

09:20  Dal monitoraggio saltuario al monitoraggio in continuo: trattamento delle osservazioni e uso per applicazioni di early warning
a cura della Federazione ASITA

09:40    Utilizzo di sistemi di monitoraggio per la definizione, calibrazione e validazione di modelli numerici
Piernicola Lollino, Università degli Studi di Bari

10:00    Problemi aperti nella definizione di modelli e soglie
Giovanni Crosta, Università degli Studi di Milano Bicocca

10:20    Linee guida per il monitoraggio delle frane – Ispra SNPA e utilizzo dei monitoraggi d’allertamento per la riduzione del rischio: alcuni esempi sulle alpi lombarde
Luca Dei Cas, ARPA Regione Lombardia

10:40    Coffee break

11:00    20 years of continuous geodetic monitoring of the Brechries landslide
Thomas Gallermann, Bayerisches Landesamt für Umwelt

11:20    Esempi di monitoraggi di deformazioni gravitative profonde in Austria e Alto Adige – Suedtirol
Christian Zangerl, BOKU Wien

11:40    New landslide monitoring techniques – developments and experiences of the alpEWAS project
Kurosch Thuro, Technische Universität München

12:00    Progetto (FESR) SoLoMon – Mitigazione del rischio di grandi frane tramite sistemi integrati di sensori e reti
Giulia Bossi, CNR-IRPI di Padova

12:20    Frana di Corvara
Alessandro Corsini, Università di Modena e Reggio Emilia

13:00    Lunch-poster

14.00    In esterna sui luoghi della frana di Corvara e Crep de Sela (escursione di 4 ore)
Alessandro Corsini, Università di Modena e Reggio Emilia
David Tonidandel, Provincia Autonoma di Bolzano

20:30    Serata di public engagement
Alessandro Corsini, Università di Modena e Reggio Emilia
Volkmar Mair, Provincia Autonoma di Bolzano

30 settembre 2022

09:00    Strategie di gestione integrata di grandi moli di dati di monitoraggio
Martina Cignetti, CNR-IRPI di Torino

09:20    Colate detritiche: dal monitoraggio alla riduzione del rischio
Lorenzo Marchi, CNR-IRPI di Padova

09:40    Rilievo e monitoraggio di ammassi rocciosi
Relatore da definire

10:00    Deciphering slope movements using remote sensing and data-driven methods – from monitoring to prediction
Stefan Steger e Giovanni Cuozzo, Eurac Research

10:40    Coffee break

11:00    Metodologia per l’analisi di serie temporali continue di inclinometri automatici per il monitoraggio di frane a cinematismo lento
Claudia Meisina, Università degli Studi di Pavia

11:20    Monitoraggio e modellazione numerica del trasporto solido nei torrenti montani
Laura Longoni, Politecnico di Milano

11:40    Il monitoraggio di fenomeni franosi come strumento per la progettazione e la verifica delle opere di consolidamento. Esempi nell’Appennino emiliano
Giovanni Truffelli, Regione Emilia Romagna

12:00    Tavola Rotonda con tutti i protagonisti

13:00    Saluti e chiusura convegno

14:00    In esterna: Le frane e il paesaggio – Frana Sotrù
Volkmar Mair, Provincia Autonoma di Bolzano
Mauro Soldati, Università di Modena e Reggio Emilia

Nei giorni di manifestazione una selezione di espositori vi accoglierà presso le loro postazioni informative e di rappresentanza per mostrare strumenti e tecnologie.